Jurij Subic (Poljane, 13 aprile 1855 - Lipsia, 8 settembre 1890) - Il culto universale dei Santi Medici - Iconografia e Venerazione dei santi Cosma e Damiano

Patroni di Alberobello
Patroni di Alberobello
Centro Studi Internazionali Pierre Julien
titolo del sito del comitato feste patronali di Alberobello
titolo del sito del comitato feste patronali di Alberobello
COMITATO FESTE PATRONALI ALBEROBELLO - SITO UFFICIALE
ICONOGRAFIA E VENERAZIONE DEI SANTI MEDICI COSMA E DAMIANO
Vai ai contenuti

Jurij Subic (Poljane, 13 aprile 1855 - Lipsia, 8 settembre 1890)

urij Subic è stato un pittore sloveno, nato  a Poljane in Slovenia il 13 aprile 1855 e morto a Lipsia in Germania l'8 settembre 1890. Jurij è il figlio del pittore sloveno Stephen Subic e fratello Janez. Jurij Subic é il primo pittore sloveno che lavorava sotto l'influenza francese, prima a Parigi e poi in Normandia. Durante la permanenza in Francia ha plasmato il suo estro artistico dando più enfasi alla luce naturale. Tra le sue opere più famose riscontriamo diversi dipinti a olio con tema di caccia e ritratti vari.
Inizialmente ha appreso l'arte nella bottega del padre, poi presso l'Accademia di Belle Arti di Vienna. Ha vissuto e lavorato in Austria, Moravia, ad Atene e, come abbiamo accennato, in Francia, soprattutto a Parigi e in Normandia. I suoi temi preferiti sono stati i ritratti, paesaggi, allegorie, scene di vita quotidiana, pale d'altare e altre immagini devozionali, etc. E' stato un attento pittore, disegnatore, illustratore e ha contribuito ai lavori di vari pittori stranieri per la stesura di grandi tele. In particolare, si dedicò per visualizzare gli effetti della luce solare. Era uno dei nostri più importanti pittori realisti. Le sue immagini devozionali, tra gli altri, a Sorica, Poljanah su Cross Gori, nella chiesa Jacob a Lubiana lo possono testimoniare; decorazioni decorate da palazzo Schliemannovo ad Atene (Iliou Melathron), il Museo Nazionale di Lubiana è il suo grande immagine allegorica dei quattro geni: arte, storia, storia naturale a Prirodoslovja.

Ottima la sua immaginazione nel dipingere i santi Cosma e Damiano, una tela ad olio 209 x 106 cm datata 1890 e conservata nella Galleria Nazionale a Lubiana e qui riproposta. La raffigurazione è alquanto insolita da quelle conosciute fin a questo periodo.
© Copyright www.santimedici.net 2014 -2018
Privacy Policy
Torna ai contenuti